Cantine

  • Antica Distilleria di Altavilla

    Antica Distilleria di Altavilla

    Antica Distilleria di Altavilla (Altavilla Monferrato - Alessandria)

    L'Antica Distilleria di Altavilla è una delle più antiche in Italia. Si trova nel Monferrato, in provincia di Alessandria, ed è stata fondata nel 1846 da Filippo Mazzetti. Oggi è Alessandro Mazzetti (insieme al fratello Fabrizio) a guidare l'azienda che è ancora a conduzione familiare. Se andrete a fargli visiterà sarà ben lieto di raccontare il metodo di distillazione antico che viene impiegato ancora oggi, ovvero discontinuo a vapore e a bassa pressione, distillando immediatamente le uve appena ricevute in modo da non far loro perdere gli aromi e usando le vinacce stesse per la combustione.

  • Benevelli Piero

    Benevelli Piero

    Benevelli Piero (Monforte d'Alba - Cuneo)

    Benevelli Piero fondò la sua azienda a Monforte d’Alba nel 1978 presso la cascina “Il Pilone”, ancora oggi simbolo della cantina. Suo figlio Massimo iniziò a lavorare con il padre all’età di 14 anni e da allora non si è più allontanato da questa passione.

  • Bocale

    Bocale

    bcale-logo-inwine.jpg

    Bocale (Montefalco - Perugia)

    Nel 2002 la famiglia Valentini, da sempre proprietaria dei vigneti di questa zona di Montefalco e da sempre soprannominata Bocale (che nel dialetto locale significa boccale da due litri), ha trovato nuova linfa grazie all’ultima generazione che ha deciso di dedicare maggiore attenzione alla produzione di vino.

  • Casa Gialla

    Casa Gialla

    manufacturer_3_1.jpg

    Casa Gialla (Valdobbiadene - Treviso)

    La tradizione vitivinicola della famiglia Zanetton risale addirittura al 1800, quando vennero comprati i terreni a Valdobbiadene su cui ancora oggi si coltivano le uve per il Prosecco.

  • Ermanno Costa Cascina Spagnolo

    Ermanno Costa Cascina Spagnolo

    Ermanno Costa Cascina Spagnolo (Canale - Cuneo)

    La particolarità della cantina Ermanno Costa Cascina Spagnolo è che l’intera superficie vitata è disposta su una collina unica con esposizione ottimale a sud con la conseguenza che tutti i vini prodotti si avvantaggiano delle medesime caratteristiche ideali. I bianchi in particolare si arricchiscono di potenza e sole, e infatti vengono vinificati solo in acciaio per non interferire con il sapore già molto ricco, mentre i rossi sfoggiano tutta la loro rustica eleganza ammorbidita da botti in legno di grandi dimensioni.

  • Fattoria Svetoni

    Fattoria Svetoni

    Fattoria Svetoni (Montepulciano - Siena)

    La bellezza della tenuta Svetoni va goduta di persona: la maestosa fattoria, costruita alla fine del 1700, in realtà sembra un piccolo castello e non è un caso che fu dimora del Granduca di Toscana. L’inizio della produzione di vino risale al 1865 e viene da pensare che già allora fosse ben chiaro che Gracciano fosse uno dei terreni più vocati per il Prugnolo Gentile, ovvero la varietà di Sangiovese che dà luogo al Vino Nobile di Montepulciano.

  • Francone

    Francone

    Francone (Neive - Cuneo)

    La famiglia Francone lavora la terra nella zona di Barbaresco da oltre un secolo e già dagli anni ’60 è diventata un punto di riferimento nel mondo del vino.

  • Ghiomo

    Ghiomo

    Ghiomo (Guarene - Cuneo)

    Il nostro apprezzamento per i vini di Ghiomo è sicuramente influenzato dalla contagiosa simpatia di Giuseppino Anfossi, vignaiolo – anzi contadino, come ama definirsi lui stesso, che nei suoi 10 ettari di proprietà a 2km da Alba produce vini di grande qualità e presa immediata. Sì, perché va bene la simpatia, ma alla fine quello che conta è la bontà del prodotto e su questo i vini di Ghiomo sono una certezza, sia che si tratti di bianchi sia che si tratti di rossi.

  • La Contrada di Sorano

    La Contrada di Sorano

    La Contrada di Sorano (Serralunga d'Alba - Cuneo)

    La Contrada di Sorano è esattamente il prototipo di cantina che piace a noi di in-wine: piccola (soli 2,5 ettari), genuina, attenta alla qualità, adagiata su colline vocate.

  • Le Berne

    Le Berne

    Le Bèrne (Montepulciano - Siena)

    A Montepulciano c’è una gran quantità di produttori, per cui scegliere quale acquistare non è mai facile. Per orientarci nella scelta noi di in-wine abbiamo seguito i seguenti criteri: qualità dell’assaggio, zona di produzione, consigli di persone del posto e, perché no, simpatia.

  • Le Marognole

    Le Marognole

    Le Marognole (Valgatara di Marano di Valpolicella - Verona)

    L’Azienda Agricola Le Marognole di Fabio Corsi, a Marano di Valpolicella (Verona), è piuttosto giovane (2004) ma la scelta di campo è stata la tradizione fin dall’inizio.

  • Le Quattro Vasche

    Le Quattro Vasche



    Danilo e Roberto Polverini guidano insieme alla loro madre l’azienda vinicola Le Quattro Vasche nella zona di Velletri, a due passi da Roma.

  • Le Vigne di Rosa

    Le Vigne di Rosa

    le-vigne-di-rosa.jpg

    Le Vigne di Rosa (Lapio - Avellino)

    Se c’è una cosa che colpisce subito quando ci si avvicina a Le Vigne di Rosa è l’approccio famigliare. Sì, perché alla base di tutto c’è la famiglia: Raffaele è l’agronomo ed enologo, mentre di due figli Pierfrancesco e Lorenzo si occupano rispettivamente della parte amministrativa e commerciale. Come se non bastasse la Rosa da cui deriva il nome della cantina è una dedica alla mamma. Il modo di fare genuino è lo stesso che si ritrova nei vini della casa campana, tutti prodotti tra Lapio e Tufo, ovvero nel cuore della la zona del Fiano e del Greco di Tufo. Sono vini sinceri e accoglienti come lo è la famiglia Lambiase, ma anche eleganti e con un grande potenziale di crescita.

  • Marchesi Incisa della Rocchetta

    Marchesi Incisa della Rocchetta

    marchesa-incisa-dellla-rocchetta-inwine_1.jpg

    Marchesi Incisa della Rocchetta (Rocchetta Tanaro - Asti)

    La storia dei Marchesi Incisa parte dal Monferrato intorno all’anno Mille ed è una storia che si lega fin da subito alla coltivazione della vite arrivando, nel secolo scorso, a segnare profondamente lo sviluppo del vino in Italia. È stato infatti il Marchese Mario Incisa della Rocchetta, già di per sé grande studioso di agricoltura e in particolare di vigneti, ad inventare il Sassicaia, che negli anni a seguire diventerà uno dei vini più famosi del mondo.

  • Negro Giuseppe

    Negro Giuseppe

    Negro Giuseppe (Neive - Cuneo)

    La simpatia con cui ti accoglie Giorgio Negro quando arrivi nella cantina Negro Giuseppe è contagiosa e ti mette subito nella condizione migliore per entrare in contatto con un territorio davvero speciale. La cantina è estremamente pulita e ordinata, abbellita da graziosi oggetti ornamentali. Il pezzo forte però è la sala degustazione: una grande vetrata che si affaccia sulle colline “pettinate” di viti.

  • Podere Fornace Prima

    Podere Fornace Prima

    Logo Podere Fornace Prima con posizione geo

    Podere Fornace Prima (Cerreto Guidi - Firenze)

    Dal 2010 la famiglia Bandinelli, che coltiva queste terre da oltre 50 anni, ha compiuto una scelta drastica: il passaggio alla coltivazione in regime di biodinamico moderno. Una scelta coraggiosa che prevede ad esempio l’introduzione di biodiversità tramite la semina di centinaia di piante tra i filari, soprattutto leguminose che con il loro rilascio di azoto forniscono fertilizzante naturale alle viti. L’uva cresce così sana e robusta, senza necessitare di interventi chimici.

  • Poderi Rosso Giovanni

    Poderi Rosso Giovanni

    poderi-rosso-giovanni-inwine.jpg

    Poderi Rosso Giovanni (Agliano Terme - Asti)

    La cantina storica di Poderi Rosso Giovanni si trova nel centro di Agliano Terme (Asti), proprio come si faceva una volta. Qui Lionello Rosso, l’attuale proprietario dell’azienda familiare che è già arrivata alla terza generazione, ha piacere a mostrare, con la sua contagiosa simpatia, le botti dove viene conservata la Barbera. E la Barbera è praticamente l’unico vino che l’azienda produce: una scelta controcorrente, in tempi in cui molte cantine tendono ad allargare la gamma di vini offerti, ma in perfetta coerenza con lo stile di Lionello e di una terra che ha sempre amato concentrarsi su ciò che sa fare bene.

  • Rossovermiglio

    Rossovermiglio

    Logo Rossovermiglio

    Rossovermiglio (Paduli - Benevento)

    Mariateresa Gennaro e Piero Verlingieri curano le loro vigne nel Sannio da circa 30 anni e la loro passione è diventata sempre più attenta all’impiego di tecnologia in cantina. La visita nei loro locali di vinificazione è un salto nel futuro a partire dai macchinari che permettono di lavorare in iper-riduzione di ossigeno sostituendolo con azoto così da ridurre al minimo l’aggiunta di solfiti, allo scanner ottico di selezione delle uve che analizzando i chicchi permette di eliminare tutti quelli ritenuti non perfetti.

    Il risultato è un livello qualitativo altissimo sottolineato dai numerosi premi vinti in giro per il mondo.

    I vini di Rossovermiglio sono tra l'altro adatti ai vegani perché non viene utilizzato alcun prodotto di origine animale durante la vinificazione.

  • Silvio Grasso

    Silvio Grasso

    Silvio Grasso (La Morra - Cuneo)

    Il Comune di La Morra si trova a metà distanza tra Alba e Barolo ed è una delle zone più amate dagli intenditori di uva Nebbiolo. Qui i produttori di vino sono tanti, ognuno con le proprie caratteristiche. In-wine ha scelto di collaborare con l’azienda Silvio Grasso per l’approccio familiare e genuino sia nei confronti del territorio sia verso il prossimo: un modo di lavorare che se da un lato fa forte riferimento alla tradizione contadina, dall’altro ha ben presente che siamo nel 2020 e il vino deve trasmettere autenticità ed emozione. .

  • Tenuta Montemagno

    Tenuta Montemagno

    Tenuta Montemango (Montemagno - Asti)

    Tenuta Montemagno è una splendida realtà del Monferrato, zona proclamata Patrimonio UNESCO, che unisce l’ospitalità di un relais di alto livello all’autenticità dei 100 ettari di vigneti che la circondano

  • Vini Costa

    Vini Costa

    Vini Costa (Montebelluna - Treviso)

    Da tre generazioni la famiglia Costa è dedita alla produzione di vino tra le colline trevigiane culla di grandi vini e soprattutto del Prosecco. Siamo a ridosso del Piave e tra i colli di Asolo: storia, bellezza e terreni adatti alla vite.